Orto01

Da Ortosociale.

(Differenze fra le revisioni)
WikiSysop (Discussione | contributi)
(Creata pagina con 'Agricoltura, sostenibilità e sviluppo. Remo Ronchitelli. Gruppo Territorio Padova2020 Maggio 2014 ==Introduzione== La produzione agroalimentare è la fonte primaria dei processi…')
Differenza successiva →

Versione delle 06:39, 24 giu 2014

Agricoltura, sostenibilità e sviluppo. Remo Ronchitelli. Gruppo Territorio Padova2020 Maggio 2014

Indice

Introduzione

La produzione agroalimentare è la fonte primaria dei processi biologici e culturali. Come tale raccoglie e riflette tutte le esperienze storiche. Oggi il problema della alimentazione è drammatico. Molto più drammatico di quanto le comunicazioni di massa lascino filtrare. Per risolvere un problema così complesso serve un approccio sistemico che unifichi in modo equilibrato economia, cultura-ricerca, istituzioni politiche. Rispettando i vincoli ambientali. Questo approccio sistemico si realizza nella agricoltura multifunzionale che mira ad armonizzare città e campagna, lavoro manuale e lavoro intellettuale, economia di scambio ed economia del dono. Vengono presentate le chances economiche delle quattro principali componenti della agricoltura multifunzionale: agricoltura sociale, didattica, turistica, produzione agro-alimentare a vendita diretta. Relative ad una ricerca in Emilia Romagna. Agriturismo Dati Economici Investimento iniziale: 400.000€ medio, 100.000€ min 1.500.000€ max per recupero ristrutturazione fabbricati, acquisto attrezzature specifiche

Ricavo medio: 110.940€ Costo medio di gestione: 83.035€ Reddito medio annuo: 28.000€ Redditività netta: 0.10 Occupazione: mediamente 3 persone/anno per 201 gg, prevalentemente familiare

Fattoria Didattica

Dati Economici Investimento iniziale: 30.000€ medio, 8.00€ min. 200.000€ max Ricavo medio: 5.016€ Costo medio di gestione: 2.038€ Reddito medio annuo: 2.400€ Redditività netta: 0.03 Occupazione: mediamente 2 persone/anno per 36 gg

Fattoria Sociale

Dati Economici Investimento iniziale: forte, sostenuto da fondazioni e contributi pubblici Ricavo medio: 179.773€ Costo medio di gestione: 219.623€ Reddito medio annuo: -30.000€ Redditività netta: -0.10 Occupazione: mediamente 10 unità/anno extrafamiliari per 300 gg

Produzione agro-alimentare

Mirare alla vendita diretta, con creazione di filiere corte, GAS e agricoltura periurbana con sistema delle cassette settimanali o bisettimanali, spaccio interno, curare la logistica con furgoni ad hoc per i mercatini locali e manifestazioni. Prodotti di qualità, tipici, biologici, stagionali, freschissimi, diversificati, innovativi, semi-spontanei (rosolacci), conserve. Ideale per ortofrutta, ma ottima anche per carne, latticini. Tipologie aziendali: cooperative anche sociali, imprenditori singoli, nuclei familiari, grandi aziende con parte riservata al biologico collegate a reti di negozi bio. Case Stories.

Redditività nelle aziende multifunzionale

In primo luogo, è interessante notare (figura 2) l’estrema variabilità dei valori della redditività nelle aziende che adottano le diverse pratiche multifunzionali. Nel caso delle aziende che partecipano a programmi di conservazione del paesaggio il dato è addirittura negativo, mentre, all’estremo opposto, i valori più elevati sono quelli delle aziende biologiche, con prodotti tradizionali e con agriturismo, che riescono a remunerare il lavoro familiare a livelli superiori rispetto alle convenzionali. Inoltre, vale la pena sottolineare la posizione di estrema debolezza delle imprese pluriattive per le quali i redditi unitari sono solo un terzo di quelli percepiti dai membri delle famiglie di aziende convenzionali. Ciò, però, non va considerato necessariamente come un sintomo di povertà di queste famiglie agricole, in quanto la presenza di redditi extra-agricoli può portare il benessere economico dei componenti delle famiglie agricole pluriattive a livelli pari se non superiori a quelli goduti da altri tipi di famiglie.


Redditività nelle aziende multifunzionali Figura 2 – Redditi per unità di lavoro familiare nelle aziende multifunzionali (euro per anno)

Conclusioni

Agriturismo: attività matura che deve trovare la giusta combinazione tra organizzazione aziendale e tipologia dei servizi Circuiti brevi (vendita diretta): attività che tutti gli agricoltori devono perseguire, quando ci sono le condizioni interne (caratteristiche dei prodotti) ed esterne (mercato, vicinanza dei consumatori) Fattorie didattiche: attività economicamente marginale con grande valenza sociale Fattorie sociali: attività dipendente dai contributi pubblici del sistema sanitario Fonte: Angelo Frascarelli, Fieragricola 2012

http://www.slideshare.net/InformatoreAgrario/fieragricola-2012-la-redditivit-della-multifunzionalit-angelo-frascarelli#


Un nuovo paradigma: l'agricoltutra multifunzionale

Strumenti personali